skip to Main Content

I Cammini di Santiago: LA VIA DELLA PLATA da Siviglia a Santiago circa 100 km in 40 tappe

La Via de la Plata unisce lo spirito del sud dell’Andalusia e dell’Estremadura con il finisterre galiziano. Prolungamento della strada romana chiamata Via de la Plata, che univa Emerita Augusta (Merida) con Asturica Augusta (Astorga), la via ha origine agli inizi del cristianesimo approfittando di sentieri più antichi. Rientra in Galizia da A Mezquita ed è il Cammino jacobeo galiziano più lungo. Il termine “Via de la Plata” non ha a che vedere con una miniera o con il commercio di questo metallo prezioso, ma proviene dall’arabo Bal’latta, che è la parola con la quale i musulmani chiamarono quell’ampia via pubblica acciottolata dal tracciato solido, che si dirigeva verso il nord cristiano. Tuttavia, questo strada venne anche  utilizzata per il commercio d’argento americano che arrivava ai moli di Siviglia.

Nella seconda metà del XIII secolo, dopo la conquista araba di Siviglia e di Cordova, questo itinerario comincia ad essere utilizzato dai pellegrini dell’Andalusia e dell’Estremadura. Alcuni arrivavano fino a Astorga, unendosi qui con il Cammino francese; altri prendevano la deviazione di Puebla de Sanabria-A Gudiña e da qui, sia per Laza sia attraverso Verín- fino a Orense e a Santiago.

Questo Cammino è il più lungo tra i tre grandi itinerari storici che conducono a Santiago de Compostela. Da Siviglia per Astorga è un percorso moderatamente ondulato, tra i 500 e i 900 metri di altezza con vasti altipiani e fino ad Astorga si avrà solo un monte da risalire, il Pico de la Dueña a 1.100 m., a circa metà dell’itinerario. Le vere salite si avranno sulla variante del Cammino Sanabrese (o sul Cammino Francese da Astorga). Questo antico e lungo itinerario nel suo insieme attraversa paesaggi molto diversi tra loro anche nella stagione estiva, quando l’ambiente nelle regioni di Andalusia, Estremadura e Castiglia si presenta senz’altro più secco. Si camminerà spesso tra boschi di querce, d’olivo, di sughero, gli agrumeti e vasti campi di cereali e girasoli, tra allevamenti di suini (famoso il maiale nero dell’Andalusia) e bovini. Dove sopravvissuto il tracciato romano è uno sterrato che attraversa la campagna, ma molti sono i tratti dove si può ancora notare l’originale copertura di lastre di pietra, in alcuni casi i tratti ricostruiti e antichi ponti e vestigia della civiltà romana. E poi la verde Galizia con i suoi boschi e prati a pascolo, fiumi e piccoli villaggi.

I circa 750 km de la Via de la Plata da Siviglia fino ad Astorga geograficamente si sviluppano nella direzione sud-nord. Così nell’arco della giornata si avrà quasi sempre il sole a destra per vederlo tramontare a sinistra.

Le tappe del Cammino della Ruta o Via della Plata;

Tappa 1^  Siviglia – Guillena Km 22,8;

Tappa 2^ Guillena – Castilblanco de los Arroyos Km 18,2;

Tappa 3^ Castilblanco de los Arroyos- Almadèn de la Plata km 28,8;

Tappa 4^ Almadèn de la Plata – Monesterio km 34,4;

Tappa 5^ Monesterio – Fuente de Cantos km 21,2;

Tappa 6^ Fuente de Cantos – Zafra km 24,6;

Tappa 7^ Zafra – Villafranca de los Barros km 19,2;

Tappa 8^  Villafranca de los Barros – Torremejia km 27;

Tappa 9^  Torremejia – Mérida km 16; (a Mèrida arriva il Cammino Mozarabico)

Tappa 10^  Mérida – Alcuèscar km 36,4;

Tappa 11^  Alcuèscar – Càceres km 38,2;

Tappa 12^  Càceres – Embalse de Alcàntara km 33,4;

Tappa 13^  Embalse de Alcàntara – Grimaldo km 20,9;

Tappa 14^  Grimaldo – Carcaboso km 30,8;

Tappa 15^   Carcaboso – Aldeanueva del Camino km 38,6;

Tappa 16^  Aldeanueva del Camino – La Calzada de Béjar km 22,2;

Tappa 17^  La Calzada de Béjar  – Fuenterroble de Salvatierra km 20,2;

Tappa 18^  Fuenterroble de Salvatierra – San Pedro de Rozadros km 28,6;

Tappa 19^  San Pedro de Rozadros – Salamanca km 23;

Tappa 20^  Salamanca  – El Cubo della Tierra e del Vino km 36,4;

Tappa 21^  El Cubo della Tierra e del Vino – Zamora km 31,8;

Tappa 22^  Zamora – Montamarta km 18,6;

Tappa 23^  Montamarta – Granja de la Moreruela km 22,9; (per un totale di Km 614)

Da Granja de la Moreruela 2 alternative:

o il Cammino di Sanabres con altre 13 tappe fino a Santiago per un totale di Km 980.

o il Cammino Francese con le seguenti tappe:

Tappa 24^  Granja de la Moreruela – Benavente km 27,2;

Tappa 25^  Benavente – Alija dell’Infantado km 21,9;

Tappa 26^  Alija dell’Infantado – La Baneza km 22,1;

Tappa 27 ^ La Baneza – Astorga  km 24,5; (per un totale di Km 96)

Da Astorga a Santiago ancora altre 11 tappe per Km 258 Km per un totale complessivo da Siviglia di km 970.

Scarica la scheda:

Cammino de la Ruta o Via de la Plata

Back To Top