skip to Main Content

Auguri di Buone Feste dal Rettore

Care consorelle, Cari confratelli della Confraternita di San Giacomo di Cuneo

In quest’anno infelice segnato da malattia, paura e solitudine non vi ho certo dimenticati e mi auguro che ognuno di Voi abbia goduto di salute, tranquillità ed un po’ di serenità.

Nel ricordarmi di Voi pensavo anche alla nostra Confraternita, che ha dovuto sospendere ogni sua attività ed incontro.

Purtroppo è così: ormai ci siamo abituati in ogni cosa ad esercitare la virtù della pazienza.

Io credo però che ognuno di noi abbia potuto, se lo riteneva utile ed opportuno, pregare qualche volta e continuare a fare qualche esercizio di buone azioni, nonostante o forse proprio grazie alla pandemia in cui siamo immersi.

Ci ritroveremo presto, senza alcun dubbio, ed avremo di nuovo il desiderio di camminare sui sentieri dello spirito e dei nostri santuari. Riprenderemo le attività interrotte o rimaste sospese e forse, se e quando i vaccini avranno buon effetto, potremo organizzare un viaggio, che già frullava nella testa di qualcuno dei priori.

Essendo infatti il 2021 anno giubilare di San Giacomo (ciò avviene  quando la festa del Santo, il 25 luglio, cade di domenica ed il prossimo anno giubilare sarà nel 2037, anno molto lontano da noi!) si potrebbe organizzare un breve pellegrinaggio nella terra del Santo, facendo un pezzo del “camino” a lui dedicato. Ne parleremo non appena potremo di nuovo riunirci.

Approfitto dell’occasione per segnalarVi che sul nostro sito sono state inserite le schede (anche scaricabili) relative a ben 15 Cammini presenti all’interno della penisola iberica e tutti con destinazione diretta o indiretta a Santiago. Consultatele. Inoltre sempre sul nostro sito troverete l’aggiornamento della situazione dei cammini a Santiago con le ultime notizie, tra cui anche quella relativa ad una diocesi italiana che è stata autorizzata dalla Santa Sede ad aprire la propria Porta Santa sempre in omaggio a San Giacomo e attraversandola si potrà ottenere l’indulgenza, senza doversi recare necessariamente a Santiago.

A tutti Voi ed alle Vostre famiglie un abbraccio ed un augurio sincero e fraterno di un sereno Natale e di un propizio Anno Nuovo.

Il Rettore Alessandro Vertamy

Back To Top