Stampa

Relazione Rettore attività 2018

CONFRATERNITA di SAN GIACOMO di CUNEO  Relazione del RETTORE sull’attività dell’anno 2018
            La nostra attività è iniziata con la consueta assemblea dei Confratelli e Consorelle tenutasi la sera del 5 febbraio 2018 nella quale si è proceduto all'elezione dei priori per il triennio 2018-2020. Il programma previsto nell’autunno precedente 2017 è stato quasi totalmente realizzato:
7 riunioni  mensili dei Confratelli e Consorelle nel corso dell’anno; 4 incontri dei Priori: in totale 11 incontri organizzativi.                                                                                                                              4 processioni: Madonna del Carmine, Dolceacqua, Villafalletto, Castelmagno.
1 partecipazione al Cammino di Fraternità delle Confraternite d’Italia a Milano
8 le uscite di Confraternita di cui: 5 giornaliere: Dolceacqua, Forti di Genova, Limone- Vernante, Sant’Anna di Vinadio, Castelmagno; 3 a più lunga scadenza: Vercelli - Oropa di 5 giorni, Reillane - Arles di 7 giorni, Francigena Monginevro – Sacra di San Michele di 5 giorni.
            La Messa sociale è stata celebrata dall’amico Don Gazzola nella suggestiva chiesetta di Santa Maria della Valle in Fr. Cavalligi Valgrana in autunno.                                                          La cena sociale si è svolta presso il ristorante “Terza classe” presso la stazione ferroviaria con ampia partecipazione e vivo successo. In tale occasione sono stati proiettati dei video sulle nostre uscite dell’anno 2018.                                                                                                                                         
            9 nostri soci hanno partecipato all’incontro italo-francese tenutosi nel mese di ottobre nella Valle dell’Ubaye.                                                                                                                                 La novità di questo anno sociale è stata l’adesione della Confraternita alla FIE, (Federazione Italiana Escursionisti), per i Confratelli e Consorelle che intendono “camminare” con la Confraternita. Ciò al fine di garantire ai nostri soci un’assicurazione infortuni estensibile anche ad escursioni private e offrire ai responsabili delle singole uscite di Confraternita maggiore sicurezza e tutela nel caso di incidenti.                                                                                                                                                                                                                                                                                       E’ stato, a mio parere un anno positivo e, se si considera l’entità del nostro piccolo sodalizio,  molto vivace e ricco di iniziative.                                                                                                                Il mio ringraziamento sincero va dunque ai Priori che hanno lavorato molto sia nella gestione più strettamente burocratica della Confraternita, sia soprattutto nell’organizzazione e guida delle uscite giornaliere e di più giorni. Un ringraziamento è infine rivolto a voi tutti consorelle e confratelli, che con la vostra partecipazione fate vivere il sodalizio.
            Nel corso di questi ultimi mesi il Consiglio dei Priori ha riflettuto molto sulla necessità di organizzare momenti importanti, accanto a quelli delle uscite tradizionali, di più stretta religiosità , come avete potuto vedere dal programma stilato per l’anno 2019.                                   
           Abbiamo infine iniziato il percorso, piuttosto complesso, per l’organizzazione dell’incontro italo-francese che quest’anno ci è stato chiesto di realizzare a Cuneo. Anche in questo caso la risposta di molti di voi alla proposta di creazione di un comitato di lavoro apposito è stata sicura e convinta. Stiamo già lavorando e realizzeremo questo evento nel mese di ottobre prossimo (11-12-13 ottobre); come Cuneesi , vogliamo che sia un momento da ricordare per tutti i partecipanti, e soprattutto per gli amici francesi.                                                                                        A voi dunque l’apporto di idee, lavoro ed entusiasmo.
Ultreya y suseya                                                                                                                                                     
Il Rettore  Alessandro Vertamy