Una bella giornata di sole ha accompagnato il gruppetto di dieci pellegrini che, partendo dalla sede sociale della Confraternita (San Sebastiano), si sono recati via Parco fluviale a Borgo San Dalmazzo per visitare la chiesa di Pedona ed il museo che ricorda la vicenda di San Dalmazzo.
Evangelizzatore delle nostre terre, fu il primo martire (5 dicembre 254), ucciso alla confluenza dei torrenti Gesso e Vermenagna mentre tornava con 29 compagni dalla gallia dove si era recato a predicare.
Dopo aver consumato la colazione nell'ombroso giardino della parrocchia, guidati da una competentissima volontaria della locale associazione abbiamo potuto visitare le tracce dell'antica chiesa e la sua evoluzione, mese in luce dagli scavi archeologici di alcuni anni fa, che hanno ristrutturato e messo alla luce l'antichissima, suggestiva cripta antica della chiesa.
Ritorno a piedi sullo stesso percorso, giornata utile a rinsaldare antiche amicizie e relazioni tra  i confratelli e le consorelle presenti.
Visita assai importante che raccomandiamo vivamente a chi non l'avesse ancora effettuata, poiché si va al cuore della nostra civiltà cristiana cuneese.